OPERA, si chiama così una delle più attese novità di inizio 2019 a Torino!
Il nuovo ristorante di Stefano Sforza, Chef de Les Petites Madeleines del Turin Palace Hotel ed esperienze di grande importanza al Cambio ed al Trussardi di Milano si trova in via Sant’Antonio da Padova e verrà inaugurato ad inizio aprile (ovviamente lo visiteremo e vi faremo sapere, in piena trasparenza e libertà, come ci siamo trovati).
Opera è un progetto che fa capo alla famiglia Cometto che decide di scommettere sulla cucina e le capacità del giovane chef molto conosciuto in città.
Il nuovo locale sorge negli spazi dell’ex Dadò, in passato erano una panetteria ed ancora prima una foresteria, proprio accanto al Santuario.

Menù

Lo abbiamo chiesto direttamente a Stefano Sforza: “la carta è frutto di un grande lavoro e parte dalle mie esperienze e filosofia di cucina:  meno ingredienti nel piatto e valorizzazione del prodotto.
Ci saranno molte materie prime, quindi, piemontesi ed italiane.
Poi c’è l’attenzione al cliente che sarà prioritaria, il locale e l’intero sistema sarà costruito intorno alle esigenze del cliente”.
Veniamo alle prime anticipazioni sul menù:
3 degustazioni: 
piemonte 100%
vegetariano
degustazione Opera che offre i piatti che maggiormente esprimono la filosofia dello Chef e del suo nuovo progetto di ristorazione: composto da 5 portate, snack iniziali, vermouth all’aperitivo e piccola pasticceria.
Prezzi: da 55 euro fino a 75 euro per il degustazione Opera, vini esclusi. 
Proposta interessante per il pranzo, menù a 25 euro che cambierà settimanalmente.
Le prenotazioni partono dal 2 aprile.
Tra i piatti presenti anche i piatti forti dello chef Sforza, tra cui il risotto limone, prezzemolo e bottarga, i tortellini di foie gras e la “mela” e gli immancabili spaghetti al pomodoro!

Franco Gilardi