Estate 2020, nuova visita e grande riconferma!

La Madernassa Guarene. Un angolo di pace e tranquillità tra i vigneti delle Langhe. E sempre una grande conferma!

Siamo tornati al Ristorante e Resort “La Madernassa“, in località Lora, fresco del nuovo riconoscimento della Guida Michelin.

Il consiglio è di prendersi una giornata intera, per apprezzare al meglio tutte le sfumature, i profumi e le gradevoli sorprese che quest’isola felice saprà regalare ai propri ospiti che arriveranno in cima alla collina di Guarene, a pochi chilometri da Alba ed a due passi dalle doc del Barbaresco e del Barolo.

Grandi vini, dunque ed una varietà infinita di materie prime della terra. Un binomio eccezionale.

Ma ancora più eccezionale è la cura dei dettagli in ogni angolo di questo splendido “paradiso” nascosto tra le colline.

Percorriamo il vialetto che porta verso il casale e sulla sinistra troviamo una prima splendida sorpresa: la piscina.

Non grande, certo, ma molto discreta e ben immersa nel contesto.

Piacevole e pulita, circondata da un prato all’inglese curatissimo e da sdraio chaise longue comodissime, per gli ospiti.

Più su, in cima all’ampio giardino, il piano terrazzo, molto grande e luminoso, coperto e riparato dal vento, se serve, dove sono sistemati i tavoli all’aperto del ristorante.

Abbiamo pranzato all’esterno, affacciati sulla cittadina di Guarene e sui castelli delle langhe, un orizzonte di verde, vigne a perdita d’occhio.

Non mi dilungo sui servizi offerti dal Resort, a parte la piscina, che come ho detto è bellissima e d’estate molto piacevole.

Passiamo all’offerta in cucina senza dilungarci troppo..

Ai fornelli Michelangelo Mammoliti, 34 anni, uno dei più giovani chef con già nel palmerés ben due stelle Michelin!

Giovanissimo, dunque, ma un perfezionista assoluto e dotato di immense capacità tecniche in cucina.

Tutto parte dal territorio e dal suo immenso e curatissimo (ci lavora lui in prima persona) orto con un centinaio di specie vegetali, fiori ed erbe aromatiche che arrivano da tutto il mondo (potete visitarlo, si trova proprio nell’area adiacente al grande giardino che circonda il resort).

La materia prima quindi e poi estro, creatività e ribadisco grandi capacità tecniche.

Verrà al vostro tavolo per conoscervi e raccontarvi le materie prime e le sue creazioni.

Mammoliti ha un curriculum di tutto rispetto e si percepisce. Ha lavorato con il grande maestro Marchesi e poi con Baiocco di Villa Feltrinelli. In più una lunghissima esperienza in Francia presso i più grandi nomi dell’alta cucina ed un’attenzione tutta verso il territorio e le fragranze che scopre nei suoi viaggi all’estero.

La voglia di sperimentare è tanta e si percepisce dai suoi piatti.

Non descriverò le sue creazioni, lascerò parlare direttamente le immagini (qui sotto) con i nomi dei piatti.

Vale una giornata nelle Langhe: piscina, verde, pace, sublime esperienza culinaria ed una carta vini curata ed immensa, con grande attenzione anche ai piccoli produttori ed al mondo bio.

Servizio giovanissimo, un team fresco e solare, impeccabile, attento e cortese.

Vi consigliamo di farvi un giro anche in cantina (chiedete di visitarla).

Ecco alcune delle creazioni dello chef, provate durante la nostra ultima recensione (agosto 2020):

AMANDE: scampi arrostiti al miele di rododendro, pesca marinata al macis e cannella

KARMA: peperone snaking cotto in succo di semi tostati, limone alla marocchina

RITORNO A CASA: spaghetti alla parmigiana, coulis di conserva di pomodoro

RED PASSION: ricciola cotta in olio di origano, succo di insalata di pomodori, cevice all’italiana

amande
karma
ritorno a casa
cevice
red passion

E poi ancora il pane fatto in casa e servito tiepido con il burro aromatizzato:

 

pane

ed il panorama fantastico…

La Madernassa si trova in Reg. Lora, 2, 12050 Guarene CN.

la madernassa guarene

la madernassa guarene